~ Le mie ossessioni #2

Buongiorno lettori,

Le persone normali possiedono un certo numero di ossessioni, che possono variare dallo shopping, al cinema e via dicendo. Io no. Io sono vittima di continue e variabili idee, vizi, fissazioni, che spaziano fra varie categorie, tra cui figurano i cartoni animati Disney e gli infusi/tisane (ai quali ho già dedicato il primo post di questa rubrica “Le mie ossessioni”).

Solo poche di queste manie però sono costanti e/o a lungo termine, non momentanee: gli articoli di cancelleria, i libri e gli smalti. Ed è proprio su quest’ultimo argomento che vorrei soffermarmi oggi.

Non sono una di quelle che corre nei negozi appena esce un nuovo smalto, sono invece attirata allo stand degli smalti, ci arrivo senza rendermene conto, in qualsiasi negozio, dalle colorazioni particolari..non c’è nulla da fare, è sempre così!

La prima volta che mi colorai le unghie, lo ricordo ancora, ero una piccoletta delle elementari e me ne stavo seduta sotto il ciliegio in giardino. Avevo tra le mani una boccetta di smalto rosa, ero convinta fosse un colore indelebile e che una volta applicato non sarebbe più venuto via. Avevo iniziato a pitturare le unghie della mano sinistra e, proprio come accade ancora oggi, ero molto soddisfatta del mio lavoro certosino.
Appena iniziai a colorare le unghie della mano destra rimasi pietrificata..la stesura del colore faceva davvero pietà, mi ero imbrattata tutta ed ero davvero buffa: una mano perfetta, l’altra da nascondere (accade ancora oggi, ma piano piano miglioro).

Oggi mi diverto a cambiare spesso il colore in base all’umore, a ciò che indosso, qualsiasi sia il motivo, io cambio smalto. Proprio per questi motivi, mi ritrovo ad avere  uno scaffale pieno di boccette di mille e più colori.
Questa è una piccola panoramica della mia “collezione” divisa per colori (e di un po’ tutte le marche).

20160809_134310

20160809_134430.jpg

20160809_134511.jpg

20160809_134411.jpg

Mentre l’ossessiva che è in me rimane soddisfatta, le mie unghie esultano per la qualità dei prodotti con cui le coloro (anche se a il portafoglio mi insulta). Ci sono ossessioni decisamente non da seguire, che danneggiano la persona e non portano a niente, ma penso che volersi bene, curare il proprio corpo, siano piccole ossessioni a cui è possibile cedere.

licia

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...